Il CeReSo dal 2009 ha avviato un programma rivolto a persone con problematiche di dipendenza dal Gioco D’azzardo Patologico con un particolare supporto ai familiari. Presso le strutture del Centro è possibile accedere a:

  • counselling
  • gruppi di auto aiuto
  • consulenza legale
  • accoglienza diurna

Il CeReSo ha aderito al CONAGGA (Coordinamento nazionale gruppi per giocatori d’azzardo).

Nel 2013-2014 si è svolto  il progetto “Ma la vita non è un colpo di fortuna” – Azioni di sostegno, accompagnamento e prevenzione del gioco d’azzardo patologico, promosso dall’ Ufficio Caritas dell’Arcidiocesi di Reggio Calabria – Bova, grazie al sostegno del Fondo 8xmille Italia. Gestito operativamente dai professionisti del CeReSo, ha offerto risposte concrete ai bisogni ad oltre 100 giocatori patologici ed alle loro famiglie che si sono presentati per usufruire dei diversi servizi previsti.

progetto Ma la vita non è un colpo di fortuna

 

Puoi scaricare l’ opuscolo/report progetto “Ma la vita non è un colpo di fortuna” con alcuni dati rilevati durante lo svolgimento delle azioni di progetto.